venerdì 4 agosto 2017

Friday News #95


Cari visitatori della Tana, 
benvenuti ad un nuovo appuntamento con Friday News, che arriva in questo caldissimo venerdì di agosto super carico di novità dal fronte libresco.
Pronti a scoprirle?

Cover reveals;



  • La mappa che mi porta a te di J.P. Monninger esce il prossimo 29 Agosto per Sperling & Kupfer;
  • Tulip Fever di Deborah Moggach, romanzo bestseller di cui presto vedremo anche il film con Alicia Vikander come protagonista, uscirà il 29 Agosto;


  • Esce il 30 Agosto per Giunti, come vi avevo già segnalato qualche settimana fa, The Hate U Give: Il coraggio della verità di Angie Thomas, un romanzo YA quanto mai attuale che tratta il tema dell'integrazione;
  • Confermata per il 12 Ottobre l'uscita di Magic, traduzione di A Darker Shade of Magic di V.E. Schwab;



  • È prevista per il 2 Novembre negli USA l'uscita di Almost Midnight, una raccolta con due storie dedicate alle festività natalizie di Rainbow Rowell, che conterrà anche delle illustrazioni. Le storie contenute nella raccolta sono Kindred Spirits, già uscita singolarmente e Midnights, già presente nella raccolta My True Love Gave To Me;
Novità sugli adattamenti;
  • Nei giorni scorsi è stata annunciata parte del cast dell'action movie Disney Aladin. Nel film, che sarà diretto da Guy Ritchie, troveremo Naomi Scott nel ruolo della principessa Jasmine, Mena Massoud in quelli di Aladin ed infine Will Smith in quelli del Genio.
  • Novità anche per il cast di Every Day, tratto dal romanzo Ogni Giorno di David Levithan, a cui si è aggiunto Owen Teague. Già annunciati nel cast Angourie Rice nel ruolo della protagonista Rhiannon e altri giovani attori come Justice Smith e Jacob Batalon.

Prossime uscite in Italia;
  • Il prossimo 7 Settembre dovrebbe uscire per Rizzoli E poi ci sono io, traduzione di Girl in Pieces di Kathleen Glasgow;
  • Origin di Dan Brown arriverà in Italia in contemporanea con gli USA, il prossimo 3 Ottobre per Mondadori;
E per oggi è tutto, lettori cari.
Alla prossima!

martedì 1 agosto 2017

Le Cronache del Fandom #17: Estate, tempo di rewatch (Parte 1)


Cari visitatori della Tana,
dopo molto, moltissimo tempo, vi do il benvenuto ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata ad una delle mie più grandi passioni, quella per le serie TV.
Quest'estate, pur avendo moltissime serie in arretrato (una quantità davvero immane, credetemi), mi sto dedicando al rewatch di alcune serie che avevo visto ed amato molto tempo fa, e così, nell'impeto della nostalgia che mi sta travolgendo i questo periodo, volevo condividerle con voi.


Veronica Mars

La nostalgia per questa serie TV mi è presa giusto qualche settimana fa e al momento sono ancora immersa nel rewatch. Ho riscoperto davvero ogni motivo per cui mi sono innamorata di questo show e anche la delusione per la cancellazione alla fine del terzo capitolo della serie.
Indubbiamente la prima stagione è quella che è stata sviluppata meglio, e che anche stavolta è riuscita a tenermi incollata allo schermo fino a tardissima notte per arrivare all'ultimo episodio, ma certo le altre due stagioni non sono da buttar via. 
Veronica è un personaggio unico nel suo genere, al quale mi sono affezionata sin da subito, soprattutto perché credo che se fosse una persona reale, la stimerei un sacco.
In questo misto di teen drama e thriller, si intreccia la vita personale di Veronica ed il suo lavoro come investigatrice con l'indagine sull'omicidio di Lilly Kane, sua migliore amica.
Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato il momento del rewatch e questo periodo post-sessione è stato proprio quello giusto, a quanto pare!

The Mindy Project

Devo ammettere che di questa serie non sto rivedendo tutti gli episodi, ma ogni tanto ne rivedo alcuni dei miei preferiti - soprattutto della seconda stagione - perché ha il grande potere di mettermi di buon umore.
Mindy è un personaggio femminile a cui non manca davvero nulla, soprattutto l'ironia e l'autoironia. 
le prime due stagioni sono le mie preferite, ma devo ammettere anche di essere rimasta ferma a metà della terza, per cui il rewatch potrebbe anche essere d'aiuto per riprenderla.

Miranda

Adesso che ho rispolverato questa serie non faccio che chiedermi perché ho rimandato il rewatch così a lungo. Seriamente, questa serie è capace di creare dipendenza per la quantità di risate che ci si riesce a fare guardandola.
Miranda è una donna esilarante, alta e imponente ma ancora un po' bambina, che si ritrova spesso in situazioni impensabili, ma che alla fine risultano realistiche.
A rendere la serie unica è sicuramente la protagonista, l'attrice Miranda Hart, ma anche gli attori di supporto, tra cui anche Tom Ellis (il Lucifer della serie omonima) che interpreta il ruolo dello chef Gary, interesse amoroso di Miranda, e Patricia Hodge, che invece vediamo nel ruolo di Penny, la disperata madre della protagonista, che vorrebbe solo vederla cresciuta e sposata.


E per oggi è tutto, lettori cari.
E voi state sfruttando le vacanze estive per qualche rewatch?

Alla prossima!