lunedì 10 febbraio 2014

Into Jane Austen's World #5: Recensione di "Austenland" - Shannon Hale



Cari visitatori della Tana,
la settimana qui sul blog ricomincia con un'altra recensione!
Oggi voglio parlarvi di un libro che ho letto tra la fine del 2013 e l'inizio di quest'anno, ossia Austenland di Shannon Hale, che ho conosciuto grazie all'adattamento cinematografico uscito in Italia a Novembre scorso.
Il film sono riuscita a vederlo soltanto un paio di settimane fa, e in attesa di riuscire a vederlo, ho deciso di leggere il romanzo, che non è mai uscito in Italia e quindi ho letto in lingua originale!

Il romanzo è uscito lo scorso anno in Inghilterra per Bloomsbury, le pagine sono 210 e il prezzo dell'e-book è di circa 6 €.


TRAMA (tradotta ed elaborata da me)

Jane è una giovane donna che abita a New York  ed ancora non è riuscita a trovare l'uomo giusto, forse per la sua ossessione segreta per Mr. Darcy, ed in particolare per la versione interpretata da Colin Firth nella serie della BBC Orgoglio e Pregiudizio.
Quando una vecchia zia le lascia in eredità del denaro che dovrà essere espressamente impegnato per un viaggio organizzato un un resort inglese che ricrea l'ambiente descritto nei romanzi di Jane Austen e che ospita le donne che sono ossessionate dai romanzi dell'autrice inglese, Jane comincia a fantasticare ancora di più sulla possibilità di trovare lì l'uomo perfetto, l'uomo che ha sempre sognato di avere. Il suo Mr.Darcy.
Ma questa visita ad Austenland le riserva un sacco di sorprese, e Jane si rende conto che forse non è necessario viaggiare nel tempo fino all'epoca Regecy per trovare l'uomo giusto per lei.


LA MIA OPINIONE


Jane ha un problema: è ossessionata da Mr. Darcy. E' fermamente convinta che solo un uomo come lui possa farla felice e per questo ormai è rassegnata: nessun uomo che ha conosciuto o che potrebbe conoscere potrebbe essere come l'eroe romantico descritto dalla Austen.
Quando la zia le lascia in eredità un viaggio per Austenland, il resort inglese che tutte le donne ossessionate dai romanzi della Austen possono visitare per vivere immerse in una perfetta ricostruzione della vita in campagna in epoca Regency, Jane non potrebbe essere più felice. Ha due settimane di tempo per vivere esattamente nell'epoca in cui da sempre fantastica di poter vivere, e finalmente ha la possibilità di trovare il suo Mr. Darcy.

Austenland è un posto molto particolare: immerso nella campagna inglese, riprende esattamente tutti i tratti tipici dell'epoca Regency, dal mobilio, ai vestiti che devono essere indossati, al cibo e ai mezzi di trasporto. Qualsiasi tecnologia moderna è espressamente bandita.


Austenland viene gestita molto severamente sotto tutti i punti di vista, e tutto sembra essere perfetto, ma Jane deve ricordarsi che i comportamenti che deve tenere e il vocabolario che deve usare devono essere quelli di una donna dei primi dell'800, anche quando parla con gli uomini.
A proposito di uomini, ad Austenland lavorano alcuni attori che interpretano ciascuno la parte di un uomo interessato ad una delle donne che soggiornano nel resort. C'è l'affascinante e taciturno Mr.Nobley, l'eccentrico colonnello Andrews e il bellissimo Capitano East. Ma Jane si stanca quasi subito della recita, e senza rifletterci troppo si butta tra le braccia di Martin, un giardiniere che conosce per caso il primo giorno e che sembra l'unico uomo che non recita in quel resort. Ma resistere per due settimane nel mondo di Jane Austen vuol dire impegnarsi e sfruttare al meglio la possibilità di vivere nella sue epoca preferita, quasi dentro il suo romanzo preferito. Jane riuscirà a sopportare il peso della finzione, cosciente che dopo soli quindici giorni dovrà tornare a casa senza aver costruito nulla?



E' una verità universalmente riconosciuta che qualunque donna abbia mai letto Orgoglio e Pregiudizio si è innamorata di Mr. Darcy, almeno un po'.
Chi di noi non sogna un uomo così perfetto?
Un po' tutte siamo segretamente speranzose di trovare sul nostro cammino un uomo come lui, e certo Jane, la protagonista di questo romanzo, non fa eccezione.
Certo, la sua più che una speranza somiglia ad un'ossessione vera e propria, e quando scopre di poter partire per Austenland non potrebbe essere più felice. Quel resort è la sua chance di trovare l'uomo perfetto.
Quando per la prima volta ho parlato ad una mia amica di questo libro e del film che ne è stato tratto, mi ha detto che se mai dovesse esistere un posto del genere, noi dovremmo assolutamente andarci.
Posso dirvi però che dopo aver letto dell'esperienza di Jane, anche se ne avessi la possibilità e se Austenland esistesse davvero, non so se andrei, perché come lei mi chiederei continuamente cosa è vero e cosa è finto, se le persone intorno a me stanno solo recitando o se intendono davvero ciò che dicono.
Jane parte con l'idea di riuscire finalmente nell'intento di trovare un gentiluomo che le faccia la corte e le faccia battere il cuore come succede nei romanzi austeniani, ma poi deve fare i conti con il fatto che gli uomini del resort sono tutti attori, e quella è tutta una finzione.
Inoltre la vita al resort non è divertente ed eccitante come aveva sempre immaginato: vivere nell'epoca Regency è molto più noioso e complicato di quanto aveva letto nei libri, e proprio per questo durante la sua prima settimana si ritrova ad essere scoraggiata e un po' annoiata.
Ma quel posto ha davvero molte sorprese per lei, e non tutte sono frutto della finzione che in quel luogo sembra regnare sovrana.

La storia in generale è molto carina e ben costruita, con intrecci giusti e che lasciano un po' con il fiato sospeso fino alla fine.
L'idea di un posto come Austenland è molto originale e sono sicura che molte donne accorrerebbero se un posto del genere esistesse.
Ho apprezzato molto il fatto che la Hale voglia sfatare un po' il mito e l'ossessione per Mr. Darcy, e la morale di questa favola che ci racconta è che sognare e bello, ma a volte la realtà è migliore di quanto potessimo aspettarci.Romanzo davvero carino nel complesso,  io lo consiglio a tutte voi che siete appassionate come me dei romanzi austeniani!



Il mio voto per questo romanzo è quattro riccetti!




Come vi dicevo, dal romanzo è stato tratto un film omonimo (In Italia uscito con il titolo Alla ricerca di Jane) che vede nel suo cast Keri Russel nei panni di Jane, JJ Feild in quelli di Mr. Nobley. Jennifer Coolidge ha il ruolo di Miss Charming invece, mentre Jane Seymour impersona Mrs. Wattlesbrook. Ultimo ma non meno importante Bret McKenzie interpreta Martin.

Il film non riprende in tutto e per tutto il romanzo, ma ne ha solo alcuni tratti, che sicuramente rendono la vicenda più dinamica. Dall'altra parte però ci sono degli elementi ed eventi che avrei preferito restassero come descritti nel romanzo.
Nel complesso non è riuscito male, ma se prima di vederlo anche voi leggete il romanzo, vi renderete facilmente conto che che il romanzo ha quel tocco in più che rende la storia di Jane un po' una favola moderna.
In ogni caso, vi lascio al trailer!



14 commenti:

  1. "E' una verità universalmente riconosciuta che qualunque donna abbia mai letto Orgoglio e Pregiudizio si è innamorata di Mr. Darcy, almeno un po'."
    Diciamo parecchio *w*

    Oh Annie,
    adoro i tuoi post a tema Jane Austen :3
    Le tue parole sprizzano passione da tutti i pori, e io sono così contenta di aver trovato una grande fan della zia Jane!

    Ho visto tante di quelle gif su tumblr di questo film, ma un po' perché "Felicity" non mi va tanto giù come attrice xD, un po' perché di cose da recuperare ne ho un infinità, non mi sono più decisa a vederlo.
    Ora però ho una voglia matta di leggere il romanzo e poi di recuperare anche il film <3
    E finzione o non finzione, una capatina ad Austenland l'avrei fatta volentieri! :3 forse non per quindici giorni ecco XD

    Quando sono andata a Bath, ho avuto la sfortuna di trovare il museo di Jane Austen chiuso T__T (le sfighe della vita)
    però io e la mia amica abbiamo fatto un salto al museo della moda, dove c'era la possibilità di vestirsi a tema *-* ed è stato meraviglioso, mi sentivo così Elizabeth Bennet <3 <3 mi sono fatta fotografare in ogni posa possibile ed immaginabile XD
    Mi sto dilungando troppo >.< logorroica me!

    Adorabile post, adorabile tua opinione.
    Ciauu :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per me è sempre un piacere leggere i tuoi commenti e sono ancora più contenta di aver trovato un'altra appassionata dei romanzi della Austen!
      Ti dirò, nemmeno io ho moltissima simpatia per Keri Russel, ma devo dire che in questo film interpreta bene il ruolo (anche se molti tratti della protagonista del libro sono stati un po' esagerati) e il film in fin dei conti è davvero carino.
      Hai ragione, in fin dei conti anch'io avrei fatto una capatina ad Austenland, magari giusto un paio di giorni per vedere cosa si provava a vivere in epoca Regency xD

      Sappi che qui c'è sempre spazio per i tuoi commenti!
      A presto ♥

      Elimina
  2. Che bella recensione! Complimenti!!! *__* Il libro non lo conoscevo (così come non conoscevo il film) ma sembra davvero carino... credo proprio che ci farò un pensierino! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia il libro che il film sono molto carini, ma io ti consiglio di leggere prima il romanzo per cominciare :)

      Elimina
  3. Dev'essere molto carino e non lo conoscevo proprio!!

    RispondiElimina
  4. Anche io non conoscevo il libro, ma la tua recensione mi ha davvero incuriosita!! complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, grazie :3
      Sono contenta di averti incuriosita!

      Elimina
  5. Non so, non ho un'opinione buonissima su chi cerca di fare successo su libri scritti da altri. E questa mania di reinterpretare i personaggi della Austen, ha un po' stancato.
    Sembra un po' un voler "vincere facile".
    Però se il libro è ben scritto ed è carino, nulla da dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, sai, in questo caso, al contrario di molti altri, i personaggi della Austen non sono "sfruttati" e inseriti in contesti diversi dai loro. Anzi, sono i nuovi personaggi creati dalla Hale a "raggiungere" i personaggi austeniani.
      Jane sogna un Mr. Darcy, ma non lo incontra certo veramente, e Mr. Darcy non è reinterpretato in alcun modo.
      Il libro è molto carino e soprattutto scorrevole, adatto anche a chi con l'inglese non ha molta dimestichezza.

      Elimina
  6. Ciao! Voglio vederlo questo film! Mi sono aggiunta ai tuoi follower, se ti va di ricambiare questo è il mio blog personale http://ilfavolosomondodeilibri.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata :)
      Farò sicuramente una visita al tuo blog!

      Elimina
  7. Finalmente sono riuscita a recuperarmi questo post. :3
    Come sempre non potevo mancare a questo appuntamento!
    Non sapevo che questo film fosse tratto da un libro, quindi penso proprio che me lo procurerò. *^*
    Il film mi aveva già attirata e poi... JJ Field. Di nuovo in costume d'epoca. :3
    Consigli di leggere prima il libro, quindi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Feild
      Ah, dimenticavo! Anche io non so se andrei in un posto del genere. Mi piacerebbe provare per via degli abiti e delle acconciature, ma restarci per più di uno o due giorni...mmmh, non credo che ce la farei. u.u
      E poi per quanto sogni epoche passate, sono una figlia di questo secolo e non saprei rinunciare a tutte le comodità a cui sono abituata. XD

      Elimina