giovedì 7 agosto 2014

Recensione di "Attachments" (Per l'@more basta un click) - Rainbow Rowell

Cari visitatori della Tana,
in questo caldo e magnifico Mercoledì di Agosto è arrivato il tempo di una nuova recensione.
La mia TBR estiva contava 10 bellissimi libri, tra cui questo romanzo che sto per recensirvi, ossia Attachments di Rainbow Rowell.
Dopo aver preso la versione inglese in ebook, ho scoperto che Piemme qualche tempo fa aveva pubblicato in italiano questo romanzo con il titolo Per l'@more basta un click.

Per quanto riguarda la versione inglese, è edita da Orion Books e costa circa € 10. Le pagine sono 368.
La versione italiana invece è edita da Piemme ed il prezzo per la versione rilegata è di € 16,50.


TRAMA 
Ci sono confidenze che non possono proprio aspettare la pausa caffè. Lo sanno bene Beth e Jeniffer, colleghe e amiche alla redazione del "Courier". Meno male che c'è la posta elettronica dell'ufficio per discutere di fidanzati artisti che si fanno mantenere, allarmi gravidanza, imbarazzanti abiti da damigella per matrimoni in cui non sei mai tu la sposa. Peccato, però, che la direzione del quotidiano abbia deciso di installare un sistema che monitora i computer dei dipendenti per evitare che si facciano i fatti propri nelle ore di lavoro. Ogni volta che un messaggio presenta una parola sospetta, finisce dritto dritto nella casella di posta di un temutissimo, quanto sconosciuto, controllore. La spia che si muove nell'ombra si chiama Lincoln: nerd dall'animo romantico, plurilaureato dal cuore infranto, non s'immaginava certo di dover ficcare il naso nelle e-mail dei colleghi quando ha risposto a un annuncio per un impiego da "addetto alla sicurezza informatica". Per fortuna, la corrispondenza tra Beth e Jennifer, che infrange regolarmente le direttive del giornale, gli tiene compagnia nei monotoni turni di notte. E lui, venendo meno ai suoi obblighi, nel loro caso non manda mai note di rimprovero. Perché le due ragazze sono inoffensive e simpatiche e le loro storie lo divertono. E perché ben presto si accorge di essere innamorato di Beth, senza averla mai vista. 



LA MIA OPINIONE
Dopo un paio di letture emotivamente molto coinvolgenti, ho deciso finalmente di iniziare a leggere un romanzo più leggero e meno impegnativo.
Cercavo qualcosa da leggere sotto l'ombrellone per rilassarmi, e credo proprio di averlo trovato in questo romanzo.

E' il 1999.
Lincoln è un esperto di computer plurilaureato che inizia a lavorare presso un giornale, The Courier, per sorvegliare sulle e-mail che i dipendenti si scambiano tra loro.
Ogni sera si reca alla sede del giornale e comincia a leggere tutte le mail sospette.
In una delle tante notti in cui si trova al lavoro, Lincoln intercetta delle mail che si stanno scambiando due dipendenti del giornale, Beth e Jennifer.
Lincoln non si limita a leggere soltanto le mail sospette che le due donne si scambiano, ma piano piano comincia a diventare sempre più curioso. Attraverso queste mail, Lincoln riesce a conoscere le due donne, scoprire molto delle loro personalità e delle loro vite.
Lincoln dovrebbe mandare loro degli avvisi in cui avvertirle che hanno infranto le regole di sicurezza, ma finisce per rimandare ogni volta. E' sempre più curioso di sapere cosa succede nelle vite di Beth e Jennifer, e poco alla volta, scopre di essersi innamorato di Beth, anche se non l'ha mai vista.
Ma esiste davvero l'amore anche prima del primo incontro?

Attachments è un romanzo davvero molto carino, a partire dalla struttura.
Alla storia di Lincoln, che ci viene narrata in terza persona, si alternano le mail di Jennifer e Beth.
Lincoln è un personaggio particolare. Ama molto studiare e ha qualche problema a lasciare il mondo dell'università, un po' come se si rifiutasse di crescere. Inoltre, a 28 anni suonati, non riesca ancora ad andare via di casa e vive ancora con la madre. 
Alle spalle ha una storia importante, finita però da più di nove anni. Nonostante ciò, gli è difficile dimenticare Sam, quello che lui considera l'amore della sua vita.
Sembra che Lincoln sia bloccato nel momento in cui ancora stava con Sam e da lì non sia più riuscito ad andare avanti.
Dall'altra parte c'è prima di tutto Jennifer, quella che potremmo definire in tutto e per tutto la donna in carriera. Ha una personalità molto forte. E' sposata da qualche tempo con Mitch, quello che lei considera il marito perfetto. Tuttavia negli ultimi tempi il loro matrimonio sta vivendo un momento un po' critico, dato che Mitch desidera un figlio, mentre Jennifer non si sente ancora pronta.
Infine abbiamo Beth, una donna allegra, briosa e molto schietta. La sua vita sentimentale è

un po' complicata. Dai tempi del college sta con Chris, un musicista che vorrebbe fare della sua passione un lavoro, ma che nel frattempo Beth si trova a dover mantenere.

I suoi sentimenti verso il fidanzato cominciano a vacillare piano piano nel corso del racconto, in particolare da quando incontra un certo Ragazzo Carino.
Anche in questo romanzo - che poi è il romanzo d'esordio della Rowell- i tratti dei personaggi sono ben definiti e curati e soprattutto coerenti.
La Rowell dimostra sin da questo esordio il suo talento nella cura dei suoi protagonisti, che è capace di tratteggiare con poche linee e soprattutto in modo indiretto attraverso le mail che Jennifer e Beth si scambiano.
La storia in sé non è il massimo dell'originalità, si tratta pur sempre di una commedia romantica in cui il lieto fine è assicurato, ma come ripeto sempre, l'importante è come un autore sa rendere un cliché, e la Rowell è davvero brava nel modellare gli aspetti del più classico dei cliché romantici a suo modo, con il suo stile leggero e divertente.
Anche se il finale di questo romanzo è facilmente intuibile già praticamente da subito, è comunque un piacere tuffarsi tra le pagine di questo libro, che tiene buona compagnia ed è l'ideale per trascorrere un pomeriggio sulla spiaggia a leggere. 
Un romanzo molto tenero e carino, senza troppe pretese, ma che comunque riesce a catturare il lettore e a farlo immergere in un'atmosfera tecnologica un po' retrò ma comunque molto romantica.
Indubbiamente, dopo aver letto anche questa piccola perla, Rainbow Rowell si candida ad essere una delle mie autrici preferite di quest'anno!

Il mio voto per questo romanzo è quattro riccetti!

18 commenti:

  1. E' il primo che ho letto della Rowell :3
    Concordo con ciò che hai detto, non è il massimo dell'originalità, ma la Rowell sa scrivere e sa scrivere bene! Poi vabbè, io amo le commedie romantiche quindi magari sono di parte xD
    L'unica nota negativa per me è stato Lincoln, per gran parte del libro l'ho trovato noioso >.< molto sottotono rispetto agli altri personaggi maschili dell'autrice, come Park e Levi.
    Ho amato moltissimo invece lo scambio di email tra Beth e Jennifer *w* i pezzetti su BabyGap mi hanno fatto morire xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che non sei di parte, Claudia carissima!
      A me le commedie romantiche piacciono ma non troppo, ma la Rowell con questo romanzo ha saputo conquistarmi.
      Lincoln non è il massimo della dinamicità come personaggio, ma alla fine l'ho trovato carino. Certo, Park e Levi sono proprio su un piano diverso.
      Lo scambio di mail tra Jennifer e Beth è così carino che non si può cedere. Amo il loro modo di essere amiche!

      Elimina
  2. Della Rowell ho letto Per una volta nella vita ma non mi è piaciuto come mi aspettavo :( però lo stile dall'autrice è molto bello, per questo vorrei leggere altri suoi libri c: questo sembra davvero carina ma a dir la verità la trama non mi entusiasma tanto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trama devo ammettere che non è molto originale, ma quello che rende speciale questo romanzo è lo scambio di mail tra Beth e Jennifer, che rende il romanzo molto dinamico e carino. E' molto diverso da Eleanor e Park, su un livello completamente diverso, sia come storia che come "tono".

      Elimina
  3. Quest'autrice voglio leggerla assolutamente *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Rowell è assolutamente consigliatissima da parte mia!

      Elimina
  4. Non sapevo avessero pubblicato Attachments anche in Italia *O* Che bella scoperta, graazie! :3
    Io spero vivamente che la Piemme pubblichi anche Fangirl, sono curiosissima di leggerlo! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io lo spero tanto! Ho apprezzato la versione originale, ma mi piacerebbe leggerlo anche in italiano :3

      Elimina
  5. Non lo conoscevo, ma l'autrice m'ispira tantissimo, per cui lo segno nella mia WL! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti incuriosita :3

      Elimina
  6. Rainbow Rowell mi attira tantissimo come autrice, spero presto di leggere qualcosa di suo, magari in lingua (cosa che dovrei fare assolutamente!)^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto due dei suoi romanzi in lingua e posso dirti che lo stile è semplice e fluido, quindi anche per chi non è abituato a leggere in lingua o non conosce benissimo l'inglese si rivelano letture piacevoli :3

      Elimina
  7. Ma quanto è bello questo libro!!!!! è uno dei miei preferiti =)... lo consiglio vivamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Rowell continuo a preferire Fangirl, ma sicuramente questo romanzo è molto, molto carino :3

      Elimina
  8. ADORO questo libro *-*
    Wow quanto mi ha preso!Anche io ho un "angolino" letterario,se dessi un'occhiata mi farebbe molto piacere <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contenta che piaccia anche a te :3
      Passerò sicuramente!

      Elimina
  9. Ce l'avevo già in WL, ma tu mi hai invogliato ancora di più! *_* La Rowell l'ho scoperta quest'anno, grazie a Per una volta nella vita e Fangirl e devo ammettere che mi piace davvero tantissimo! :)

    RispondiElimina
  10. Ho deciso di amare la Rowell da tempo, ma ancora non ho recuperato questo romanzo. Rimedierò.
    Mi attira molto Lincoln che immagino riesca ad abbandonare il ruolo sicuro dell'eterno studente: è una prospettiva che spaventa anche me...
    Come sempre, bella recensione :-*

    RispondiElimina