lunedì 20 aprile 2015

Roba da lettori #10: Romanzi auto-conclusivi


Cari visitatori della Tana,
benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica Roba da lettori, oggi dedicata ai romanzi auto-conclusivi.
Come sapete sono una grande fan delle serie libresche e ne ho a carico davvero tante, senza contare che ne vorrei iniziare molte altre. Ci sono delle serie che amo moltissimo e la cui lettura ha davvero cambiato la mia vita di lettrice, altre che mi sono piaciute un po' meno e che fatico a concludere.
Spesso e volentieri con le serie libresche noi lettori finiamo per cadere in una specie di limbo, soprattutto quando cominciamo a leggere delle serie e dobbiamo aspettare la pubblicazione dei volumi successivi o ancora peggio quando iniziamo una serie tradotta e poi gli editori decidono di interromperla.

Proprio nell'ultimo periodo sto cercando di portarmi avanti con la lettura di diverse serie, anche se le avevo cominciate tempo fa, e soprattutto di avvicinarmi di più ai romanzi auto-conclusivi e di riscoprire un po' il piacere di leggere di una storia e di personaggi che sono sviluppati bene nell'arco di un solo libro, anche se si tratta di un mattone.


Il post di oggi servirà proprio per proporvi alcuni romanzi auto-conclusivi tra quelli che ho già letto e che mi sono piaciuti e altri che invece voglio assolutamente leggere appena ne avrò la possibilità.



  • Fangirl di Rainbow Rowell;
    Lo so, lo so. E' l'ennesima volta che parlo di questo romanzo, quindi vi ripeto soltanto ancora una volta di leggerlo, se non lo avete fatto.
  • Il circo della notte di Erin Morgenstern;
    E' uno degli ultimi romanzi che ho letto e recensito, magia allo stato puro e una meravigliosa avventura che si divorano pagina dopo pagina.


  • Eleanor & Park di Rainbow Rowell;
    Un altro romanzo della Rowell? Ebbene sì. Non si può fare a meno di amare questo romanzo e i suoi personaggi.
  • Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro;
    Si tratta di un romanzo che ho letto ormai qualche tempo fa, ma che mi è decisamente rimasto nel cuore. E' una storia particolare, triste, un po' amara e che fa riflettere molto sul valore della vita.

  • La corsa delle onde di Maggie Stiefvater;
    E' l'ultimo libro che ho letto e presto avrete la mia recensione. Sappiate già però che l'ho amato moltissimo e davvero mi sono chiesta perché non l'ho letto prima. Meraviglioso!
  • Storia di una ladra di libri di Markus Zusak;
    Questo romanzo per me è davvero un tassello importante della mia vita da lettrice. Non solo mi è piaciuto molto, ma è riuscito a commuovermi e coinvolgermi come pochi libri hanno saputo fare. Promosso con cinque stelline, non posso che consigliarvelo ancora di tutto cuore.
Tra i romanzi auto-conclusivi che invece mi piacerebbe leggere ci sono molti titoli, sia in italiano che in inglese. Vi lascio le cover qui sotto.



Ovviamente di romanzi autoconclusivi che ho letto e che vorrei leggere ce ne sono molti di più, ma magari gli dedicherò un altro post e per oggi direi proprio che è tutto.
Fatemi sapere quali sono i vostri romanzi autoconclusivi preferiti, anche tra quelli letti nell'ultimo periodo e soprattutto consigliatemene qualcuno, che i libri non sono mai abbastanza.
Alla prossima!

16 commenti:

  1. Tra quelli che devi leggere, ho letto Tiger Lily, stupendo, e Raccontami di un giorno perfetto, che ho appena terminato, ed è davvero bellissimo. Anche La corsa delle onde l'ho amato tantissimo *_*
    Non lasciarmi, e Aristotele and Dante discover the secret of the Universe, e Il circo della notte, invece sono già nella mia wishlist!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rincuora sapere che alcuni dei romanzi che devo ancora leggere siano già piaciuti a blogger della cui opinione mi fido :3

      Elimina
  2. Hai messo troppa roba che devo recuperare, mi sento terribilmente in colpa. Sopratutto per la Rowell, so che mi piacerebbe da morire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Rowell per me è una vera regina ormai xD Quando avrai letto qualcosa di suo fammi sapere!

      Elimina
  3. Ho letto Non Lasciarmi e Storia di una Ladra di Libri.
    Mi sono segnata qualche libro ^^ Ultimamente ho letto Stoner che ho amato alla follia!
    Anche se sono dipendente da molte saghe, preferisco i libri autoconclusivi.
    Dove esiste un inizio, un'evoluzione ed una fine.. e non situazioni in cui, come mi è accaduto per alcune saghe, il brodo veniva allungato talmente tanto che risultava insipido :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito parlare bene di Stoner e devo dire che mi incuriosisce, anche se non è esattamente il mio genere.
      Purtroppo con le saghe capita che la storia venga allungata giusto per pubblicare un libro in più, ed è una cosa che non sopporto nemmeno io :(

      Elimina
  4. Ci sono un sacco di libri che vorrei leggere! La corsa delle onde mi sono convinta a metterlo in wl dopo un sacco di recensioni positive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E posso assicurarti che è un romanzo bellissimo!

      Elimina
  5. oddio libri autoconclusivi..che miraggio! XD
    the help è bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, in mezzo a tante saghe è difficilissimo trovare degli autoconclusivi ormai ç_ç
      The Help mi incuriosisce davvero, spero di riuscire a procurarmelo presto!

      Elimina
  6. I due libri di Zusak li ho adorati <3 The Help invece voglio leggerlo al più presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così mi metti ancora più curiosità su Io sono il messaggero >.<

      Elimina
  7. Alcuni dei libri che hai citato li ho adorati (come Fangirl, Eleanor & Park e La corsa delle onde) mentre altri spero di leggerli prestissimo (ad esempio Io sono il messaggero, I'll give you the sun, Player One e A darkers shade of magic, anche se di quest'ultimo ho letto che forse è previsto un seguito).
    Altri autoconclusivi che ho amato sono I segreti di Coldtown, che mi è piaciuto parecchio anche se ha i suoi difetti, e Il conciliatore di Sanderson, che era nato come autoconclusivo, ma in realtà l'autore sta lavorando,a tempo perso, sul seguito, quindi non so se conta... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Sanderson vorrei assolutamente leggere qualcosa anch'io. Volevo iniziare con la Mistbor Trilogy, ma è un bell'impegno.
      I segreti di Coldtown non mi ha mai ispirato più di tanto, anche se quando è uscito lo avevo preso in digitale...vedremo!

      Elimina
  8. Ho letto "The Help" l'anno scorso, perché ho visto il film e, sapendo che era tratto da un libro, mi sono fiondata a comprarlo perché mi era piaciuto molto.
    Purtroppo devo dire che questo è uno di quei rari casi in cui il film è più godibile del libro. Non mi fraintendere, rimane comunque una bella lettura, però preferirei riguardare il film piuttosto che rileggere il libro.
    Chiaramente, immagino che lo leggerai lo stesso. Quando un lettore vuole leggere qualcosa è inutile parlargli di altro u.u Centrerà il suo obbiettivo, prima o poi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti blogger e booktuber dicono la stessa cosa, sai?
      Io non ho ancora visto il film (disonore su di me! Disonore sulla mia mucca!) e voglio prima leggere assolutamente il libro (come dici tu, ormai mi sono fissata) e spero di farti sapere presto cosa ne penso di entrambi!

      Elimina