lunedì 15 febbraio 2016

Recensione di "Shadowhunters - Le Origini: Il Principe" (The Infernal Devices #2) - Cassandra Clare

Cari visitatori della Tana,
proviamo ad iniziare al meglio questa settimana insieme, con una nuova recensione.
Come vi avevo preannunciato, quest'anno sarò particolarmente attenta con le mie letture e proverò a portare a termine alcune serie che ho iniziato nel corso degli anni ma mai finito.
Oggi voglio parlarvi di Il Principe, secondo volume della serie The Infernal Devices di Cassandra Clare, trilogia spin-off di The Mortal Instruments.

Uscito in Italia nel 2012 per Mondadori, il romanzo nella versione paperback conta 495 pagine. Il prezzo è di € 6,99 per l'ebook, mentre quello del cartaceo è di € 12.

TRAMA
In una Londra vittoriana fosca e inquietante, e nel suo magico mondo nascosto, Tessa Gray crede di avere finalmente trovato tranquillità e sicurezza con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni, che proteggono lei e il suo terribile potere dalle mire del perfido Mortmain. Ma con lui e il suo esercito di automi ancora in azione, il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando a Benedict Lightwood, uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte, Will, Jem e Tessa decidono di svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell'identità di Tessa.
La ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei "un mostro". Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain. Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore? Soltanto lei può scegliere se salvare gli Shadowhunters di Londra oppure distruggerli per sempre.

LA MIA OPINIONE

N.B. Potrebbero essere presenti spoiler sul primo volume della trilogia

Nel corso del primo volume della serie (QUI la mia recensione) Tessa ha dovuto affrontare cambiamenti non semplici. Dopo aver scoperto di avere il potere di mutare forma ed essere stata istruita e torturata per settimane al fine di essere data in sposa al Magister, viene salvata da Will e Jem, due cacciatori di demoni.
Alla fine del volume precedente abbiamo conosciuto l'identità del Magister, mortmain, l'uomo che ha creato gli automi che hanno attaccato i Cacciatori,  che è riuscito a fuggire. Dall'altra parte Nate, il fratello che tessa aveva perso e poi ritrovato, si è rivelato una spia che lavora per il Magister.

In questo secondo volume i problemi si presentano sin da subito: dopo gli attacchi degli automi e la fuga di Mortmain, il Consiglio vuole rimuovere Charlotte dal suo ruolo di capo dell'Istituto, ritenendo inadatti sia lei che il marito, Henry, a gestire la situazione. Per questo viene loro dato un ultimatum: due settimane di tempo per trovare il Magister. 
Oltre che con i nemici esterni però, i Cacciatori dell'Istituto si ritroveranno a fronteggiare anche dei Cacciatori che intendono distruggere l'Istituto dall'interno.
Tessa, oltre a dover cercare delle risposte su sé stessa e la sua natura, deve anche fronteggiare i suoi sentimenti, adesso che il suo cuore è sempre più diviso tra Will e Jem.

Questa trilogia ha un punto a suo favore che prescinde dalla trama: l'ambientazione. Amo la Londra vittoriana creata dalla Clare, divisa tra la realtà e l'invenzione della stessa autrice. E' un città grigia, cupa, gotica, imponente e descritta molto bene nel corso del racconto. E' come se l'atmosfera, l'ambiente intero che incontriamo nel corso della storia, fossero percepibili dal lettore. 
Dopo un primo volume introduttivo, che prende il volo solo nella parte finale, in questo secondo volume entriamo finalmente nel vivo della storia. Sia la trama che i personaggi sono sviluppati molto più che nel primo volume.
Dal punto di vista della trama, adesso che conosciamo i presupposti e i personaggi che si muovono nella storia, si iniziano a tracciare percorsi sempre più netti alla ricerca di Mortmain, per scoprire le sue vere intenzioni ed il motivo per cui desidera Tessa ed i suo poteri. Molte delle domande poste alla fine de L'Angelo cominciano a trovare risposta, anche se restano ancora molti gli interrogativi aperti.
Per quanto riguarda i personaggi, confermo il mio parere sulle protagoniste dalla Clare. Anche se Tessa mi resta più simpatica di Clary, comunque non riesco a farmela piacere più di tanto, al contrario di Charlotte, che mi piace moltissimo come personaggio femminile.
Tessa ha sicuramente dei punti a suo favore, però. E' un personaggio realistico, umanamente parlando. E' una ragazza che nei sentimenti e nei modi rispecchia molto il tempo in cui vive.
Per quanto riguarda Will Herondale, sono stata molto felice di scoprire in questo romanzo i motivi di alcuni suoi comportamenti, che nel corso della lettura del primo volume mi erano sembrati inspiegabili. Inoltre seguiamo parte della vicenda seguendo il suo PoV, il che aiuta sicuramente ad immedesimarci nel personaggio, scoprendone molti lati nascosti. 
Jem Carstairs, che nel primo romanzo era rimasto un po' in secondo piano, distinguendosi però per la sua bontà d'animo ed i suoi modi impeccabili, in questo libro emerge sicuramente di più, rivelandosi il perfetto gentiluomo ed il ragazzo di buon cuore che tutti ci aspettavamo. 

Che i triangoli amorosi non mi piacciano l'ho già detto e ripetuto moltissime volte, ma in questo caso, nonostante tutto, nel rapporto tra Will, Tessa e Jem, c'è qualcosa di magnetico, che mi costringe a continuare a leggere per sapere cosa ne sarà di loro. L'indecisione di Tessa in certi passi del libro diventa addirittura insopportabile però, e questo non aiuta.
A complicare ovviamente il tutto, c'è il fatto che Will e Jem sono parabatai, uniti per la vita da un legame fraterno, che li porta ad essere l'uno parte dell'altro. L'affetto, l'amicizia profonda che lega questi due personaggi, traspare pagina dopo pagina, e secondo me merita un posto di rilievo rispetto a qualsiasi storia d'amore.

La Clare è sicuramente brava a costruire trame complesse, ad intrecciare i fili del destino letterario dei suoi personaggi in schemi complessi, il che rende sicuramente le sue storie ancor più magnetiche. 
Il Principe è sicuramente un romanzo emozionante, capace di commuovere anche chi ha un cuore di pietra come il mio, avvincente e molto intrigante.
Il terzo volume della saga si prospetta molto emozionante e pieno di sorprese, spero di leggerlo il prima possibile.

Il mio voto per questo romanzo è di quattro riccetti!

14 commenti:

  1. Bellissima recensione, Annie :) anch'io come te devo cercare di portare a termine quante più saghe/trilogie possibili, perché ne ho iniziate davvero un sacco. ad esempio The Infernal Devices l'ho iniziata probabilmente nell'estate del 2013 e dopo quasi tre anni non sono riuscita a leggere null'altro, sono rimasta ferma al primo.

    dunque magari questa tua recensione mi smuoverà e mi farà leggere il secondo e il terzo. I really hope this! .. poi voglio scoprire anch'io il motivo per il quale Will si comporta così e tutto il resto. molto intrigante. non vedo l'ora :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera che anch'io ho letto il primo volume all'inizio del 2015 e solo adesso ho avuto voglia e tempo di riprendere in mano questa serie, non so esattamente il perché, ma nonostante la curiosità ho aspettato fino ad ora.

      Will è un personaggio più complesso di quello che mi aspettavo, molto intrigante, sì!
      Fammi sapere quando lo avrai letto :3

      Elimina
  2. Prima o poi riuscirò ad iniziare questa trilogia! Sono ferma al quarto volume di TMI, ma per adesso lo stile della Clare non mi fa impazzire. Dato però che tutti considerano TID la serie più bella dell'autrice, voglio darle una seconda occasione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece TMI l'ho lasciata da parte, perché dopo il primo volume non ho avuto voglia di continuarla, mentre TID mi sta piacendo sicuramente di più!
      Personalmente ti consiglio di provare a leggere il primo volume di TID, non si sa mai :D

      Elimina
  3. Ciao Annie, bella recensione ^^ Anch'io ho adorato questo libro, anche se il mio preferito rimarrà sempre il terzo, davvero stupendo *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :3
      Spero di leggere il terzo volume al più presto, sono molto curiosa di scoprire il finale che si preannuncia epico :D

      Elimina
  4. Complimenti per la recensione! Comunque anche io amo la Londra Vittoriana *-* A presto! Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come non amare questa ambientazione? E' meravigliosa *^*

      Elimina
  5. Sono assolutamente d'accordo con te! Tessa non mi ha entusiasmato, ma la considero comunque un personaggio più sopportabile di Clary. Il triangolo ha dato fastidio anche a me, soprattutto nell'ultimo volume. La piega che prende mi ha fatto arrabbiare e non poco, ma questo non toglie il fatto che è un libro molto bello *__* e qualsiasi storia d'amore è nulla in confronto al legame che lega Will e Jem *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tessa resta di gran lunga più sopportabile di Clary, ma non è proprio simpaticissima, ecco.
      Sul triangolo amoroso ho parecchie riserve e sono sicura che nel terzo volume mi urterà proprio il sistema nervoso, ma sono troppo curiosa di scoprire come va a finire la storia anche indipendentemente da chi sceglierà Tessa.
      Il legame tra Will e Jem meriterebbe sicuramente più attenzione!

      Elimina
  6. Ecco, questo secondo devo ancora leggerlo, se ne sta là nella mia libreria da un po' di mesi ...mi manca il tempo, ma la tua recensione mi ha messo una voglia matta addosso. A me di solito i triangoli non dispiacciono, però detesto quelli dove non è evidente chi sceglierà, finisco sempre per tifare per il personaggio sbagliato e per TID ho paura o.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, posso dirti che non c'è nulla di certo in questo triangolo amoroso. La protagonista mostra una grande propensione verso un personaggio, ma poi all'improvviso torna sull'altro e bon, si ricomincia da capo ^^

      Elimina
  7. Ho finito ieri di leggere il terzo.. fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io spero di iniziare a leggero presto :)

      Elimina