lunedì 26 settembre 2016

Recensione in anteprima: "Un po' di follia in primavera" (Alice Allevi #5) di Alessia Gazzola

Cari visitatori della Tana,
oggi vi propongo in anteprima la recensione di Un po' di follia in primavera, nuovo romanzo della serie di Alice Allevi, nata dalla penna di Alessia Gazzola.

Il romanzo esce oggi, come sempre per Longanesi, e lo trovate in versione cartacea al prezzo di € 16,90, mentre in ebook a € 9,99. Le pagine sono 350.

TRAMA
Quella di Ruggero D'Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato con un'arma del delitto particolarmente insolita. E anche perché Ruggero D'Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante... Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio e dai seminari che ha frequentato con grande interesse, catturata dal magnetismo di quell'uomo all'apparenza rude ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. E con le sue parole. L'indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta... Ma sarà quella giusta?

LA MIA OPINIONE
N.B. Sono presenti spoiler sui precedenti volumi della serie ed anche sul presente, anche se piccini.

Chi segue questo blog da un po', saprà ormai che per me, quando arriva un nuovo romanzo di Alessia Gazzola, non ci sono eventi che tengano. Metto in pausa tutte le letture in corso e mi chiudo in una sorta di bolla, isolata da tutto e tutti, finché non ho terminato di leggere l'ultimo arrivato. Non riesco a stare lontana dai romanzi di questa autrice, e ormai credo lo abbiate capito. 
Ed ecco perché, da Venerdì sera a ieri mattina, ho cercato di ritagliarmi ogni momento possibile per leggere Un po' di follia in primavera, di cui Longanesi mi ha gentilmente inviato una copia digitale in anteprima.

Alice Allevi sta per terminare la sua specializzazione in medicina legale. Incredibile ma vero, nonostante tutti i disastri combinati nel corso della sua carriera, sta per completare il percorso all'interno del terribile Istituto. E poi, sarà finalmente libera. Libera dalla Wally e dal suo cinismo, da CC e dal suo sguardo magnetico. Ma no, non sarà libera dal suo amore per la medicina legale, anche se non ha ancora proprio fatto l'abitudine alle cose terribili con le quali, a causa del suo mestiere, deve scontrarsi.
Il percorso che porta Alice verso l'agognata specializzazione con annessa tesi (sulla quale è perennemente in ritardo), non è però privo di ostacoli. Quando Ruggero D'Armento, luminare della psichiatria e stimato professionista, viene ritrovato assassinato nel suo studio, il fido Calligaris è chiamato ad indagare, e con lui, indissolubilmente, Alice.
La nostra specializzanda aveva conosciuto D'Armento nel corso della sua carriera universitaria e lo ha aveva rivisto qualche settimana prima dell'omicidio per una consulenza. L'indagine sulla sua morte si rivela piuttosto complessa, perché erano in molti ad avere un buon movente per uccidere lo psichiatra. Ma tra un'ostacolo e l'altro sul piano professionale, Alice almeno è tranquilla su quello sentimentale, dove sembra proprio essere arrivata la stabilità. Forse.

Tornare a leggere le avventure di Alice è come ritrovare una vecchia amica. Lei, magari, se n'è stata in silenzio per un po', si è allontanata, ma alla fine è tornata a chiacchierare con me e ad aggiornarmi sulla sua vita. Una vita piuttosto complicata e sempre piena zeppa di novità, ma nella quale Alice si trascina dietro anche una bella matassa di sentimenti, che sbrogliare sta diventando sempre più difficile.
Mi sono sempre sentita vicina a questo personaggio, un po' perché mi rivedo in lei e nella sua attitiudine a combinare pasticci, un po' perché so che se fosse una persona reale, saremmo davvero state delle ottime amiche. 
Romanzo dopo romanzo, ho scoperto i molti aspetti della sua personalità e ho imparato a volerle bene. Perché, lo ripeterò sempre, è impossibile non affezionarsi a lei.

Un po' di follia in primavera credo proprio sia il romanzo della maturità di Alice. È il libro in cui trova risposte a molte domande, sia a quelle del cuore, sia a quelle che riguardano la sua professione. Anche se, come tutti noi, non sa cosa le riserva il destino, sembra proprio aver trovato una strada, un obiettivo da perseguire per essere felice.
In questo romanzo l'emozione predominante è senza dubbio la malinconia, che avvolge la protagonista ed il lettore nel corso di tutta la storia. Trovare pace e stabilità, per il cuore di Alice, sembra proprio difficile. 

Anche la lettura di questo libro è stata velocissima, a conferma che Alessia Gazzola è sempre capace di scrivere storie trascinanti, sia per quello che riguarda la vita privata di Alice che per ciò che riguarda il caso che stavolta deve affrontare. La sua collaborazione con Calligaris ancora una volta si rivela preziosa per scoprire colpevole e movente dell'omicidio di Ruggero D'Armento, per la cui soluzione devono muoversi tra relazioni, ricordi e rancori. Capace di una grande empatia e con il suo fiuto investigativo innato (o meglio, ereditato da nonna Amalia), la cara Allevi anche questa volta non delude e si conferma un'ottima detective.

Vicino all'acme della serie, che per me rimane Le ossa della principessa, Un po' di follia in primavera è sicuramente una buona lettura, che apre le porte ad una fase nuova della vita di Alice e, auspicabilmente, ad una fase ancora lunga e piena di successi di questa serie. 


Il mio voto per questo romanzo è di quattro riccetti e mezzo!

Le recensioni dei romanzi precedenti della serie:

10 commenti:

  1. Se il mio Ipad non avesse risucchiato la copia, lo avrei letto anche io, ma almeno leggo già una recensione proprio oggi. Felice di leggere che la Gazzola non abbandona la sua bravura, la sua capacità di narrare storie intriganti, insomma, il mio preferito è "una lunga estate crudele", perchè per me, questa autrice non ha fatto che migliorare. Grazie per questa recensione il giorno dell'uscita. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Baba!
      Resistere ai libri della Gazzola per me ormai è diventato impossibile, e visto che so quanto anche tu l'apprezzi, spero tu riesca a leggerlo presto. E' davvero un bel romanzo.

      A presto!

      Elimina
  2. non vedo l'ora di leggerlo! Contenta che ti sia piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì! La Gazzola non delude mai.

      Elimina
  3. Sono contenta che ti sia piaciuto!! Spero di riuscire ad iniziare presto al leggere l'intera serie, perché sembra davvero molto carina e credo che potrebbe proprio piacermi! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una serie davvero bella, ormai me ne sono innamorata senza riserva.
      Spero tu riesca a leggerla presto :)

      Elimina
  4. ciao Anne, adoro le avventuare di Alice Allevi e non vedo l'ora di sguazzare fra queste nuove attesissime pagine <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu riesca presto a leggere questo nuovo romanzo, allora :)

      Elimina
  5. Finito oggi. Piaciuto un bel po'. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia è riuscita a far bene anche per questa nuova avventura. Il problema, come sempre, sarà aspettare la prossima :)

      Elimina