mercoledì 15 luglio 2015

Recensione di "Regole d'amore per amici confusi" - Ellie Cahill

Cari visitatori della Tana,
spero siate pronti per un rambling, perché oggi vi propongo una nuova recensione.
Di recente e assolutamente fuori dalla mia TBR mi è capitato tra le zampe Regole d'amore per amici confusi di Ellie Cahill, del quale non avevo mai sentito parlare, ma una volta letta la trama sapevo che lo avrei letto. Infatti l'ho divorato in meno di due notti ed eccomi qui a parlarvene.


Regole d'amore per amici confusi (When Joss met Matt) è uscito il mese scorso per DeAgostini e conta 330 pagine. Il rezzo è di € 14,90.

TRAMA
Il primo anno di università può essere complicato, si sa. Soprattutto quando il tuo fidanzato storico ti molla senza troppi giri di parole. È quello che succede a Joss, e la delusione le lascia davvero l’amaro in bocca. Un sapore da cui fatica a liberarsi, nonostante i corteggiatori non le manchino. Ma tutto cambia quando Joss incontra Matt: lui è bello e gentile, forse non proprio il suo tipo ideale. Eppure tra i due la complicità è immediata. Così, tra una confidenza e un bicchiere di vino, accade che Matt e Joss si ritrovino a elaborare e a verificare una teoria: per far svanire l’amaro in bocca di una delusione amorosa è necessario passare la notte in compagnia di un buon amico. Uno che non chieda niente al risveglio, uno che sia disposto a essere semplicemente un sorbetto per rinfrescare il palato tra una relazione e un’altra. Ed è così che Matt e Joss decidono di diventare amanti di notte e amici di giorno. Tutte le volte che vogliono, tutte le volte che ne hanno bisogno. Stringono addirittura un patto, un vero e proprio contratto a cui attenersi scrupolosamente per gestire il proprio rapporto. La teoria del sorbetto sembra funzionare alla perfezione per molto tempo. Fino a quando uno dei due non infrange la regola più importante di tutte: non innamorarsi.



LA MIA OPINIONE

Come vi ho anticipato, quando ho letto la trama di questo romanzo, sapevo già che lo avrei letto. Ho un debole per le storie in cui si racconta di amicizie che attraverso varie peripezie si trasformano in storie d'amore, e ogni tanto una lettura romance ci vuole proprio.
Insomma, quando questo romanzo si è presentato alla mia porta, non ho potuto dire di no. 

Joss e Matt si incontrano ad una festa durante il primo anno di college. Tra i due c'è un feeling immediato, che quella sera li porta a parlare molto e quasi a scambiarsi un bacio tra i corridoi del dormitorio, ma Joss confessa di avere un ragazzo e allora Matt si tira indietro.
Ma il destino vuole che i due si ritrovino a lezione ed inevitabilmente finiscono per diventare amici. Matt è il ragazzo ideale con cui stringere amicizia, soprattutto perché non sembra proprio il tipo di Joss.
Ma il destino ci mette ancora lo zampino e durante il primo weekend libero, il ragazzo di Joss decide di scaricarla. Furiosa con l'ex e presa dalla rabbia, Joss ha bisogno di sbollire e confidandosi con Matt trova la soluzione al suo problema: quello che le serve è un Ragazzo Sorbetto, con cui fare del sano sesso senza amore per ripulire il palato dall'amaro che la sua relazione ha lasciato.
Matt non può che cogliere l'occasione e farsi avanti per ricoprire quel ruolo e da quel momento i due diventano l'uno il sorbetto dell'altro.
E così seguiamo le loro vite per sette anni, fatti per lo più di relazioni deleterie per entrambi. Ma alla fine c'è sempre il sesso sorbetto, un momento perfetto che sistema tutto e fa dimenticare il dolore che queste relazioni si lasciano dietro.
Ma questo strano tipo di rapporto non potrebbe esistere senza regole solide, tra cui quella di non innamorarsi. Ma nella vita arrivano momenti importanti, momenti in cui si capisce che una svolta è necessaria e nei quali bisogna crescere, e forse infrangere le regole, anche quelle più importanti...

In questo romanzo conosciamo Joss e Matt e seguiamo la loro storia attraverso gli occhi di lei, in un doppio livello narrativo in cui conosciamo il loro presente ed i sette anni passati, che ci vengono presentati tramite dei flashback.
Il rapporto che si instaura tra di loro è prima di tutto un rapporto di profonda amicizia, ma nel momento in cui subentra il sesso sorbetto, tutto si complica un po'. Ci sono delle regole da seguire ed entrambi sono attenti a non infrangerne nessuna, ma proprio perché queste regole sono così rigide ed il loro impegno nel seguirle massimo, sappiamo sin da principio che prima o poi qualcuna sarà infranta.
Protagonista vero e proprio del romanzo è il rapporto tra Joss e Matt, che pagina dopo pagina vediamo crescere e diventare più intenso. Il loro è un percorso di vita condiviso, che nonostante le divisioni che le storie d'amore possono portare, torna a scorrere su binari paralleli, prima o poi. I due si conoscono bene e si accettano a prescindere da pregi e difetti. Un rapporto stabile e duraturo, nel quale i due vedono un porto sicuro nel momento in cui si sentono più fragili.
Indubbiamente si tratta di un rapporto particolare e a tratti potrebbe sembrare poco credibile che nessuno dei due riesca a vedere del potenziale per una storia d'amore per così tanto tempo, ma osservando lo sviluppo di questa amicizia un po' complicata riusciamo a capire il perché: non si tratta di cecità o di poco interesse, ma di paura. Sia Matt che Joss hanno paura di rovinare la perfezione del rapporto che hanno creato modificando gli equilibri della loro relazione.

Ellie Cahill ci racconta una storia semplice e verosimile, in cui è semplice identificarsi. Una lettura veloce, un ottimo libro-cuscinetto tra due letture più corpose. 
Certo, le relazioni che Joss e Matt hanno con altre persone sono un po' troppe e anche un po' troppo disastrose, ma è un difetto che si perde nella lettura che procede scorrevole e senza intoppi verso il finale.
E a proposito di finale, beh, parliamo di un romance e quindi il finale potrebbe sembrarvi scontato, ma il bello di leggere una storia d'amicizia-amore è anche questo: sapere come andrà a finire eppure volerla leggere ugualmente, per conoscere ancora altre sfumature dell'animo umano e dell'amore.
Ottimo da leggere sotto l'ombrellone, ve lo consiglio se siete in vena di romance!



Il mio voto per questo romanzo è tre riccetti e mezzo!

9 commenti:

  1. Concordo!! Anche a me questo libro è piaciuto, perchè sotto sotto adoro le storie d'amicizia che sbocciano nell'amore ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora siamo in due ad avere un debole per questo genere di storie! :D

      Elimina
  2. L'ho acquistato anch'io qualche giorno fa e lo sto conservando per qualche fine settimana in spiaggia, per alleviare lo stress lavorativo della settimana ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è l'ideale. Spero ti piaccia!

      Elimina
  3. Ciao! Sai che mi ricorda un pochina Emma e Dex di "Un giorno"? libro che ho adorato...mi piace l'idea delle amicizie che diventano amore, è moooolto romantico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la loro storia è un tantino diversa da quella di Emma e Dex, anche se a primo impatto può sembrare simile per via delle dinamiche amore che diventa amicizia. In ogni caso è molto romantica!

      Elimina
  4. Mi ispira tantissimo *-* in questo momento avrei proprio bisogno di una lettura del genere! Sono indecisa se leggere questo oppure Nemmeno in paradiso :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno in paradiso vorrei leggerlo anch'io!

      Elimina
  5. Ciao!
    Io l’ho finito da poco e l’ho trovata una lettura davvero fresca e divertente, adatta per l’estate, ma devo dire che Joss mi è sembrata più che altro una ninfomane disperata ahah
    Spesso alcune scene erano patetiche… O sono io?
    Matt era davvero adorabile, anche se sono sicura che tutte preferiamo i bad boy che ci suscitano mille emozioni e tremiti al cuore, dico bene ;)?
    Se ti va di dare un’occhiata alla mia recensione questo è il link:
    Raggywords: Recensione ‘Regole d’amore per amici confusi’
    Scusa per l’eventuale spam indesiderato…
    _Rainy_

    RispondiElimina