lunedì 3 ottobre 2016

Recensione di "The Invasion of the Tearling" (The Queen of the Tearling #2) - Erika Johansen

Cari visitatori della Tana,
quale modo migliore di iniziare la settimana se non con una recensione? 
Oggi vi parlo di una delle mie letture di fine estate, The Invasion of the Tearling  di Erika Johansen, secondo volume della serie The Queen of the Tearling. 

Il romanzo è uscito per Multiplayer Edizioni a Maggio 2016 e conta 455 pagine. Il prezzo è di € 19 per il cartaceo, mentre l'ebook costa € 7,99.

TRAMA
Kelsea Glynn è una regina giusta, che si è battuta con coraggio e ha dichiarato concluso l’obbligo del Tearling di pagare ogni mese con un tributo di schiavi la pace col vicino regno del Mortmesne. Così facendo ha sfidato la Regina Rossa, una donna spietata i cui poteri derivano da una magia oscura e terribile, che non ha tardato a inviare il proprio orrido esercito nelle terre di Kelsea col compito di seminare terrore.
Niente sembra riuscire a fermare l’avanzata delle formidabili truppe nemiche. Kelsea, tuttavia, riesce a stabilire una connessione con un passato lontano, e sembra trovare una possibile quanto pericolosa alleata: una ragazza di nome Lily, che combatte per la sua stessa vita in un mondo in cui essere donna pare un crimine. I destini del Tearling e di Kelsea sembrano inscindibilmente legati a quello di Lily, però il tempo sta per scadere e la giovane regina potrebbe morire prima di scoprire il perché... In questo fantastico secondo capitolo della sua trilogia, Erika Johansen ci fa incontare di nuovo i meravigliosi personaggi di The Queen of the Tearling – Kelsea, Mazza Chiodata, la Regina Rossa e Fetch – aggiungendo nuove e incredibili figure e consegnando ai lettori un sequel mozzafiato, intriso di magia, amore e mistero, che pioveranno come una tempesta di spade sulla sua indimenticabile eroina. Riuscirà Kelsea Glynn a salvare il suo regno, prima che sia troppo tardi?

LA MIA OPINIONE

Dopo aver rischiato la sua stessa vita per diventare regina, Kelsea Glynn è finalmente al posto che le spetta per diritto, sul trono del Tearling. Da subito Kelsea si rivela una regina giusta ed equilibrata, preoccupata per le sorti del suo popolo. Per questa ragione decide di cessare l'invio degli schiavi come tributo al Mortmesne, provocando così l'ira della Regina Rossa, che non tarda nell'inviare il suo esercito al confine per invadere e distruggere il Tearling.
Kelsea sa di aver fatto una mossa azzardata provocando la Regina Rossa e sa anche che il suo esercito non può competere con quello Mort, ma sa anche che il suo regno non può vivere per sempre nel terrore.
Presto Kelsea comincia ad avere delle visioni del passato, legate ad una donna di nome Lily, che ha vissuto prima del Passaggio, in un mondo completamente diverso da quello attuale. Le visioni si presentano a Kelsea sempre più spesso e sembrano racchiudere un segreto, il segreto che potrebbe salvare il suo regno oppure condannarlo. Basterebbe scoprire in tempo cosa è successo alla misteriosa Lily prima che l'esercito Mort arrivi alle porte di Nuova Londra, prima che la Fortezza cada in mano alla Regina Rossa...

In questo secondo e molto avvincente capitolo della trilogia, Erika Johansen riprende la storia da dove era stata lasciata alla fine del primo volume.
Qui ritroviamo una Kelsea diversa dal primo libro, immersa a pieno nel suo ruolo di regina, che si rivela più complicato del previsto da gestire. Negli insegnamenti di Carlin tutto sembrava più semplice, più lineare, mentre adesso Kelsea si trova spesso in dubbio sulla strada da percorrere, su quale sia la scelta migliore per salvaguardare il suo popolo. Divorata spesso dai dubbi e costretta a decisioni che mai si sarebbe immaginata di prendere, Kelsea deve diventare insieme una donna ed una regina. 
Il personaggio di Kelsea mi era già piaciuto molto nel primo volume, ma in questo mi ha definitivamente conquistata: non si tratta di simpatia, ma del fatto che sia un personaggio costruito in modo estremamente realistico: è una ragazza che non è mai soddisfatta di sé stessa, del proprio corpo e vorrebbe essere e vedersi diversa, vorrebbe essere già una donna ed essere sicura di sé. I dubbi, le difficoltà nelle scelte, sia personali che per il suo regno, non l'abbandonano mai, così come i desideri, che sembrano bruciarle l'anima quando non riesce a realizzarli.
In questo secondo volume conosciamo anche Lily e di conseguenza parte del mondo com'era prima del Passaggio: un mondo governato dalla tecnologia ed in cui essere una donna equivale a condurre un'esistenza al solo scopo di sposarsi ed avere dei figli. Le visioni che riguardano la vita di questa donna fanno scoprire a Kelsea non solo una fase della storia da quella che sta vivendo, ma le è d'ispirazione per la sua forza, la sua determinazione e la voglia di ribellarsi ad un sistema oppressivo come quello precedente al Passaggio.
Dall'altra parte c'è la Regina Rossa, che riusciamo a conoscere meglio: i suoi terribili poteri, la sua ossessione per l'immortalità, il mistero che avvolge il suo nome mai rivelato.

The Invasion of the Tearling, esattamente come il primo volume della trilogia, non è un libro che scorre veloce, ma rimane molto coinvolgente. Abbiamo diversi PoV, che vanno dai personaggi principali ai secondari e che ci offrono una descrizione sempre più ricca, non solo della storia attuale, ma anche di quella passata. Il world building si rivela attraverso le pagine ancor più affascinante, soprattutto per quello che riguarda il mondo prima del Passaggio. Capire quel mondo e sapere come si è giunti alla nascita del Tearling è essenziale anche per comprendere il filone principale della trama.
Un secondo volume che arricchisce la storia con nuovi elementi ma sviluppa anche i capisaldi già inseriti nel suo predecessore, in cui molte domande trovano risposte ma rimangono molti dubbi sulle sorti di Kelsea e del suo regno. 
Erika Johansen è riuscita a proseguire in maniera convincente una storia dall'intreccio molto complesso e che sa appassionare i suoi lettori fino all'ultima pagina. 
E adesso, non ci resta che aspettare l'uscita del prossimo volume, la cui pubblicazione italiana è già stata annunciata dall'editore.


Il mio voto per questo romanzo è di quattro riccetti e mezzo!

4 commenti:

  1. Il primo libro mi era piaciuto, spero presto di recuperare il secondo ;) sono molto curioso di sapere cosa succede!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me questo è piaciuto anche più del primo. Spero tu riesca a leggerlo presto, allora!

      Elimina
  2. anche io ho adorato il libro e Kelsea, hai ragione, non è simpatia ma maestria nel creare un personaggio. Non vedo l'ora di leggere il terzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, non vedo l'ora che arrivi in Italia!

      Elimina